“Untitled_TeVeT” in Music Won’t Save You

“Untitled_TeVeT” rappresenta il passo ulteriore nella costruzione di quell’immaginario “ghiacciato” che caratterizza tante produzioni ambientali. Non si tratta di estetica e tanto meno di isolazionismo romantico lungo l’ora di durata della traccia unica che forma il lavoro, ricavata invece dal suono concreto ricavato dal processo di congelamento di un cubo di ghiaccio di 380 chilogrammi.In parallelo a tale processo si è svolto quello generativo realizzato dal sound artist veneziano Federico Dal Pozzo, che con approccio acusmatico ha catturato i vari momenti del suo sviluppo, tradotto in un ventaglio di flussi sonori, sibili e crepiti, ma anche frammenti di rumore (post-)industriale. Il suono meccanico e quello della materia si combinano in “Untitled_TeVeT”, nella stessa misura in cui astrazione visionaria e concretezza producono un’esperienza d’ascolto senz’altro ostica, ma sorprendentemente dinamica nella sua peculiare declinazione del soundscaping ghiacciato.

Link