“Introspections” in Music Won’t Save You

Recensione a cura di Raffaello Russo:

“Era decisamente limitante, fin dagli esordi del duo Revglow, considerare Lilium soltanto una vocalist; la sua presenza dal fascino misterioso definiva senz’altro in maniera netta l’essenza del progetto da lei condiviso con Francis M. Gri, ma certamente la sua personalità artistica individuale si manifesta in maniera ancora più autonoma nella nuova dimensione solista di Lyef.

Accanto a lei, in realtà, c’è ancora Gri, artefice di granulose texture ambientali e di stillate melodie pianistiche sulle quali la voce di Liluim, vera protagonista di “Introspections”, modulata, evocativa ed eterea. Impiegate dunque alla stregua di un ulteriore strumento, le parti vocali costituiscono parte integrante dell’ambience di Lyef, imparentata con le declinazioni più atmosferiche condensate da Gri sotto l’alias Apart, ma arricchita di una magia lunare definita dall’intreccio tra armonie sospese e minuti frammenti elettro-acustici.
Non mancano residue tracce degli impulsi ritmici propri di Revglow, tuttavia depotenziati a scarni fremiti, battiti vitali emessi dal nuovo status artistico di Lilium, musa discreta di raffinate evocazioni ambientali.”

( link )