Sigur Ros – Milano 19-02-2013

Quando la musica taglia in diagonale i generi.
I Sigur Ros sono sicuramente uno di quei gruppi e il concerto di ieri ne è l’esempio lampante. Iniziare a suonare rinchiusi in un acquario fatto di tele lasciando alle sole ombre ed ai giochi di luce accompagnare la loro musica non è da tutti. Poi il sipario sale e rimangono loro ed uno spettacolo visual da brivido.
Jonsi è uno di quei cantanti con il dono di cantare meglio dal vivo che da disco, ma è tutta la band a regalare emozioni e sogni con le loro canzoni supportati anche da un lavoro audio alla regia notevole ed impeccabile.
Rispetto al concerto all’Arena Civica di qualche anno fa il mood è meno arioso ma molto più intenso ed i brani proposti vanno da ( ) a Takk, Agaetis Byrjun, Valtari e il doppio Ep Hvarf / Heim. Da sottolineare una manciata di brani nuovi che lasciano immaginare ad un prossimo album più ritmato ed elettronico.
In due ore di musica hanno saputo essere emozionanti, onirici, psichedelici, rock, poeti e pittori…
La conclusiva traccia 8 di ( ) chiude il bis ed il concerto lasciandomi in bocca il gusto di uno dei concerti più belli tra tutti quelli visti nella mia vita. Stupendo.

20130220-120023.jpg